Camminare bene per essere belli

Per essere davvero belli non basta avere un bel visino o dei muscoli scolpiti, ma è importantissimo avere un portamento perfetto, e camminare bene aiuta sicuramente.

Purtroppo, sono oggi in tanti ad avere problemi agli arti, per artrosi o altre disfunzioni, che possono causare disturbi che influenzano proprio il modo di camminare. Fra i maggiori problemi presenti nella popolazione mondiale abbiamo l’artrosi al ginocchio (gonartrosi) e l’artrosi all’anca (coxartrosi), che provocano spesso dolori invalidanti.

Per fortuna, il progresso pensa anche a queste cose e la medicina in questo senso ha fatto passi da gigante in merito, con l’invenzione di protesi per il ginocchio e l’anca, che consentono di risolvere ogni problema agli arti.

Un tempo, l’intervento per l’applicazione di una protesi all’anca o al ginocchio era visto con molta perplessità. Oggi si tratta di un intervento abbastanza semplice e dagli effetti sbalorditivi.

Naturalmente, soprattutto quando si parla di salute, è importantissimo sapere a chi si affidano i nostri arti. Gli specialisti di protesi all’anca e protesi al ginocchio, come il Dott. Michele Massaro non sono poi così tanti, almeno quelli davvero bravi e che non si spacciano soltanto come tali.

Occorrerà fare quindi una breve ricerca su quali siano i medici a cui potersi affidare e quali gli ospedali specializzati in cui sarà possibile fare l’intervento, scegliendo in base alle proprie comodità ed al proprio istinto. In realtà, quando si tratta di salute e di scelta del medico, la raccomandazione è proprio quella di non affidarsi esclusivamente all’istinto e di informarsi bene su come quel medico opera e sui suoi risultati.

Occorrerà sentire quindi gli amici o informarsi un po’ in giro per capire se il medico scelto è davvero bravo e ci si può fidare. Anche su internet, esistono siti specializzati nell’argomento tipo bloggerbone.com. In particolare, visto che parliamo di protesi all’anca ed al ginocchio, la nostra raccomandazione è quella di lasciar perdere gli ortopedici generici, che vi consiglieranno un intervento con vecchi metodi, molto invasivo e dai risultati insoddisfacenti.

Fate subito una visita da uno specialista di settore, che saprà dirvi esattamente quali sono le vostre necessità. Individuerà immediatamente il vostro problema e saprà consigliarvi subito la migliore soluzione. Se avrete bisogno di un intervento di protesi, saprà indicarvi l’intervento meno invasivo. Le nuove tecniche consentono l’uso di protesi meno invasive ed un approccio che vi consentirà di ridurre al minimo il trauma chirurgico e l’accettazione del vostro nuovo arto.

I motivi per cui oggi si ricorre ad una protesi sono diversi. Il motivo principale, ad esempio, per cui si ricorre ad una protesi al ginocchio è la gonartrosi, cioè l’artrosi al ginocchio. Proprio quest’intervento può essere effettuato in diversi modi ed esistono nuove tecniche molto meno invasive, rispetto a quelle utilizzate fino a qualche anno fa.

Oggi, ad esempio, è possibile impiantare una protesi monocompartimentale, rivestendo esclusivamente la porzione di ginocchio interessata dall’artrosi. Potremo stare qui a parlare ore delle diverse tipologie di intervento per l’impianto di una protesi all’anca o al ginocchio. La cosa che vogliamo sottolineare è sicuramente l’importanza di scegliere lo specialista giusto, quello che saprà indicarvi la migliore soluzione al vostro problema e che saprà guidarvi passo passo fino all’intervento e magari anche nel post-intervento.

Non affidatevi ad un ortopedico generico, ma ad uno specialista di chirurgia protesica mini invasiva.